Blog

  • Cannabis, CBD e Ansia

    Ansia e benessere, scelta facile ma non semplice da attuare Tutti noi vorremmo vivere una vita rilassata, ma scadenze quotidiane e sfide sempre più...
  • CBD: Consigli per l'uso

    Siete alla ricerca di alternative ai medicinali tradizionali e rimedi più in sintonia con i processi naturali? Il CBD è un composto che conferisce benefici terapeutici in modi molto diversi, sfruttando le nostre funzionalità fisiologiche e biologiche ad un livello profondo. Le sue qualità antiossidanti, antinfiammatorie, anticonvulsionanti, antidepressive, antipsicotiche, antitumorali e neuroprotettive permettono di trattare patologie e disturbi vari

      • CBD e THC: Quali sono le differenze?

        Il CBD quando presente in concomitanza con la molecola THC, esplica come citato sopra una riconosciuta funzione di modulazione dell’effetto del THC stesso sull’organismo: regola, inibendolo, il suo effetto psicotropo e diluisce nel tempo la presenza nel corpo. L’effetto del CBD contribuisce a preservare gli effetti piacevoli psicologici e fisici (rilassamento, diminuzione dell’ansia e di pensieri disturbanti, senso di presenza) e al contempo smorza le reazioni psicologiche di prima ondata che abbassano concentrazione e lucidità cognitiva.
      • La canapa CBD crea dipendenza? Facciamo chiarezza.

        La lingua inglese opera un’importante distinzione tra i termini “addiction” e “dependence”, che in italiano sono invece tradotti con la stessa parola “dipendenza”, pur avendo significati molto diversi. Con addiction si vuole definire una condizione generale, in cui la dipendenza psicologica da una sostanza o da un oggetto spinge alla ricerca dell’oggetto stesso, senza il quale l’esistenza sembra priva di significato. Con dependence, invece, si intende la dipendenza fisica e chimica, ovvero la condizione in cui l’organismo necessita di una determinata sostanza per funzionare e quindi la richiede.