Cosa sono i terpeni? Quali effetti hanno nella cannabis?

terpeni nella cannabis

I terpeni sono molecole aromatiche che sono responsabili dei sapori e dei profumi unici di diverse piante presenti in natura, ce ne sono migliaia e forniscono molti benefici al corpo umano.

I terpeni si possono trovare nel pino, negli agrumi o nella lavanda: infatti, sono proprio loro a dare l'odore caratteristico di queste piante o frutti.

Per esempio, il pino ha l'odore caratteristico del pino grazie all'alta percentuale di terpene 'pinene'; il limone, invece, ha l'odore caratteristico del limone grazie alla presenza di alte percentuali del terpene 'limonene'.

Nei fiori di cannabis, si ritiene che i terpeni abbiano un ruolo negli effetti della pianta. Alcuni terpeni possono favorire il rilassamento, mentre altri possono aumentare l'energia.

Come si usano i terpeni?

In passato, le varietà di cannabis erano denominate usando descrittori numerici basati sulla loro concentrazione di THC (o CBD). Nel mercato di oggi, tuttavia, ci sono molte più opzioni tra cui scegliere, comprese quelle che si concentrano maggiormente sul fornire un beneficio piuttosto che uno sballo. Se stai cercando un modo diverso di consumare la tua varietà preferita, considera quanto segue:

Non guardare solo alla percentuale di THC o CBD presente nei fiori, prendi in considerazione altri fattori, come in questo caso i terpeni, che possono avere effetti diversi e quindi aiutare più o meno con problemi specifici.

Il limonene, come si può facilmente capire, è molto presente in varietà come la lemon haze, o in tutte le genetiche con un odore predominante di limone.

Il suo effetto è antiossidante e antinfiammatorio, effetti che, combinati con i cannabinoidi della cannabis, portano all'effetto entourage, un effetto sinergico tra tutti i componenti della cannabis, capace di portare grandi benefici in diversi ambiti.

A cosa servono i terpeni?

I terpeni sono usati per un sacco di cose diverse, ci sono molti scienziati che stanno studiando questi composti naturali con l'obiettivo di trovare i loro benefici e usi nella medicina moderna.

I produttori di prodotti per l'aromaterapia sono tra quelli che sono più interessati ai benefici dei terpeni in quanto li utilizzano per aiutare i loro clienti a sentirsi meglio. Ma non si tratta solo di aiutare le persone a rilassarsi o sentirsi meglio, alcuni terpeni possiedono proprietà antidepressive e potrebbero anche essere utilizzati come farmaci per alcune condizioni di salute mentale.

L'industria della bellezza è un altro settore in cui vengono utilizzati i terpeni, infatti sono i responsabili degli aromi degli oli essenziali naturali. Ed è un mercato enorme: se ti sei mai goduto un massaggio sentendo diversi odori, è molto probabile che tu abbia beneficiato dell'uso di questi composti.

Una delle proprietà più interessanti trovate nella cannabis è la sua capacità di respingere gli insetti e altri parassiti. Per esempio, nella pianta di canapa, hanno scoperto che il più efficace nel combattere vari insetti è un terpene noto come "cariofillene".

I benefici del cariofillene non si limitano a combattere gli insetti: questo terpene ha dimostrato capacità che possono essere usate contro diversi tipi di batteri, e ha molte altre proprietà:

'Varie attività farmacologiche come cardioprotettiva, epatoprotettiva, gastroprotettiva, neuroprotettiva, nefroprotettiva, antiossidante, antinfiammatoria, antimicrobica e immunomodulatrice sono state riportate in studi sperimentali. Ha mostrato una potente potenziale terapeutico nel dolore neuropatico, nelle malattie neurodegenerative e metaboliche". (https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26965491/)

A cosa servono i terpeni nella cannabis?

Nella canapa lo scopo principale è quello di proteggere le piante dagli attacchi di afidi, batteri e muffe.

La pianta di canapa, specialmente le foglie, può essere irritante per la pelle proprio per questo motivo, non spaventatevi se toccando le foglie di canapa per un po' di tempo vi cominciano a comparire macchie rosse sulle mani, questa è la difesa naturale della pianta, guidata dai terpeni.

I terpeni sono piuttosto fragili, bisogna quindi fare attenzione quando, per esempio, si pratica la decarbossilazione, dato che a temperature troppo alte i terpeni "evaporano" e si disperdono.

Terpeni al posto dei pesticidi, è possibile?

Come abbiamo detto prima con il cariofillene, questo è un altro ambito in cui i terpeni potrebbero essere utilizzati: infatti, grazie alle loro proprietà possono funzionare come repellenti naturali in grado di allontanare diversi tipi di insetti.

Noi di Slow Weed siamo contrari all'uso di pesticidi, da anni infatti stiamo sperimentando gli oli essenziali (che sono fondamentalmente un mix di diversi terpeni) con l'obiettivo di capire quali terpeni o oli essenziali possano essere più o meno efficaci contro certi tipi di afidi, muffe o altri agenti che attaccano le piantagioni.

I risultati finora sono stati buoni, ogni anno siamo riusciti a tenere a bada muffe e afidi senza usare una sola goccia di pesticida, usando soltanto oli essenziali. E ogni anno è andata meglio, poiché con gli esperimenti che abbiamo fatto abbiamo capito sempre meglio quali oli e in quali quantità devono essere usati per dare i risultati migliori.

Puoi provare a coltivare a casa tua e provare tu stesso! Per saperne di più dai un'occhiata all'articolo: è legale coltivare CBD in Svizzera?

I terpeni più conosciuti, facciamo qualche esempio:

  • Limonene: come abbiamo detto questo terpene profuma di agrumi, è usato dall'industria alimentare proprio per questo motivo. È anche uno dei terpeni più importanti della cannabis poiché ha la capacità di respingere gli insetti e gli attacchi degli afidi.

 

 

  • Cariofillene: cardioprotettivo, epatoprotettivo, gastroprotettivo, neuroprotettivo, nefroprotettivo, antiossidante, antinfiammatorio, antimicrobico e immunomodulatore; nonché antiparassitario naturale.(https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26965491/)

 

  • Mircene: effetto sedativo, rilassante muscolare, aiuta a dormire.

 

Conclusione:

I terpeni sono molecole molto versatili che possono essere utilizzate in molti campi, in futuro siamo sicuri che saranno utilizzati sempre di più al posto dei pesticidi, oltre a guadagnare (o stanno già guadagnando) grande fama in farmacologia e medicina.

Più studi si fanno sui terpeni, un po' come per i cannabinoidi, più si scoprono usi interessanti che potranno rivoluzionare diversi campi di studio.